La Via Crucis dei bambini

Anche quest’anno si è svolta in Cattedrale la Via Crucis per i bambini della parrocchia, il Venerdì Santo. Lo scorso anno, prima volta dopo il rientro in Cattedrale, era stata animata dal Clan con quadri fissi in costume. L’idea è piaciuta, e quest’anno è stata replicata ad opera dei Vecchi Lupi e degli educatori AC, che hanno organizzato le varie tappe e la riflessione lungo il cammino.

Grande partecipazione da parte di bambini e genitori, con attenzione, silenzio e coinvolgimento nelle varie scene, che dalla condanna a morte da parte di Pilato hanno condotto i partecipanti lungo il cammino fino alla morte e alla sepoltura di Gesù… in attesa dell’arrivo della risurrezione a Pasqua!

Carpi 1 e Carpi 2 #comunitàincammino

Sabato 17 e domenica 18 marzo le Comunità Capi del Carpi 1 e del Carpi 2 sono partite alla volta di Carpineti (RE) per un’uscita congiunta. L’occasione è stata l’evento nazionale Agesci, rivolto a tutte le Comunità Capi, chiamato “Comunità in cammino”: in questo weekend in tutta Italia le Comunità Capi hanno svolto un’uscita sul tema del “discernimento”.

Abbiamo camminato in molti modi: innanzitutto fisicamente, lungo un sentiero fangoso e ripido, evitando alberi caduti, ammirandoo il panorama dal castello di Carpineti e giungendo nella casa che già nel 2012 aveva ospitato l’uscita di Gruppo.

Abbiamo camminato nella conoscenza del nostro Gruppo, analizzando il contesto sociale e parrocchiale in cui siamo inseriti: questo è uno dei passi che ci porteranno alla stesura del Progetto Educativo che guiderà la nostra azione educativa nei prossimi anni.

Abbiamo camminato nella conoscenza reciproca tra capi del Carpi 1 e del Carpi 2, vivendo assieme queste due giornate, condividendo attività, riflessioni, preghiere, momenti di verifica e pasti. E anche – importante – momenti di gioco!

Infine (ma non meno importante) abbiamo camminato nella fede, riflettendo sul tema del discernimento personale e comunitario, e condividendo momenti di preghiera.

E poi, abbiamo condiviso la pioggia… ma per fortuna solo guardandola fuori dalle finestre della casa!

EG: Sotto la neve sulle tracce di B.P….

Il primo fine settimana di marzo, il Reparto delle Nuove Frontiere, insieme ai ragazzi del Reparto Mafeking del Gruppo Carpi 2, ha sfidato la fitta nevicata per recarsi in uscita e accogliere complessivamente ben diciotto nuove promesse. All’ultimo siamo stati costretti a rivedere sia la meta che il mezzo di trasporto e, viste le previsioni meteo, la scelta non poteva che cadere sulla Parrocchia di Quartirolo intitolata alla Madonna della Neve! E la neve non si è fatta attendere…ma muniti del giusto equipaggiamento i ragazzi e le ragazze hanno saputo comunque divertirsi e mettersi in gioco.

Una Carpi imbiancata ha fatto da cornice ad un’uscita intensa, importante e carica di significato che, attraverso giochi ed attività, ha permesso a tutti di riscoprire l’origine storica dello scoutismo e i valori che accomunano gli scout di tutto il mondo. Sabato sera, la veglia organizzata dai Capi Squadriglia ha fatto riflettere i Reparti su alcuni temi importanti della Promessa e della Legge, tra cui il porre il proprio onore nel meritare fiducia, il mettersi in gioco, l’imparare facendo e l’essere amici e fratelli. Domenica mattina, la Messa ci ha ricordato come sia impossibile impegnarsi nel mantenere quella Promessa e nel rispettare quella Legge senza l’aiuto di Dio, senza avere delle fondamenta solide su cui costruire la nostra vita. Infine, nel primo pomeriggio, i novizi hanno pronunciato tra la neve la loro Promessa, che li accompagnerà per sempre.

Nonostante le difficoltà, la temperatura e le intemperie, questi due giorni sono stati un’ottima occasione per tutti, capi e ragazzi, per riflettere sul proprio cammino, per ricordare la propria Promessa e per misurarsi con la Legge, nella speranza che ognuno abbia trovato nuova consapevolezza e nuove energie per continuare nel proprio servizio e nel proprio percorso di crescita.

“Da domani avrai superato lo stadio in cui si impara la legge scout, ormai dovrai applicarla praticamente usandola come guida nella vita. Per di più ora sei in situazione di responsabilità tale da dare l’esempio agli altri, esempio che potrà condurre verso il bene o verso il male a seconda di quanto a fondo tu mantieni la promessa che hai fatto sul tuo onore, di offrire agli altri buona volontà e aiuto”.

B.P.

Buona caccia a:

Giulia Leone

Laura Bigarelli

Chiara Bigarelli

Giammarco Rossi

Filippo Meiners

Damiano Gherardi

Giorgio Cuozzo

Giulio Rebecchi

Gabriele Cerruti

Lorenzo Sidoti

Alessandro Storchi

Tommaso Pettenati

Una caccia nella neve

Alcune immagini della caccia congiunta dei Branchi Seeonee e Fiore Rosso a S.Marino di Carpi domenica 4 marzo. Abbiamo avuto il grande piacere di trovare… la neve nella giungla! Ma questo non ci ha ostacolati: anzi!

Abbiamo giocato e combattuto per il possesso di alcune monete antiche e un prezioso “ankus” (un pungolo per elefanti) coperto di gemme, a cui vari uomini davano la caccia… per scoprire alla fine che è meglio non essere avidi, perché si rischia di fare una brutta fine!

Le prime Promesse del Branco Fiore Rosso

Domenica 4 febbraio 2018, al termine della caccia del Branco Fiore Rosso a Rio Saliceto, si sono svolte le prime quattro Promesse dei cuccioli di quest’anno.

Dopo una giornata ricca di giochi e di imprese (tra cui quella – decisamente impegnativa – di accendere con una candela i peli della pelliccia della tigre Shere Khan) è arrivato il momento tanto atteso.

Davanti al resto del Branco, ai genitori e alle famiglie, i quattro cuccioli hanno promesso di impegnarsi a fare del proprio meglio per migliorare se stessi, per aiutare gli altri e per osservare la legge del Branco.

Così il Branco e i Vecchi Lupi hanno accolto la Promessa di Francesco, Lorenzo, Matteo ed Emanuel… in attesa che al più presto diventino Lupetti anche gli altri cuccioli, Samuele e Julian!

WordPress theme: Kippis 1.15